Chi siamo

La Casa di Riposo é un’IPAB (Istituzione Pubblica Assistenza e Beneficenza).

La gestione della Casa di Riposo é regolata dalla normativa nazionale e regionale, nonché dal proprio Statuto e dai Regolamenti interni.
L’ospedale “Alessandro Riberi” fu eretto nel 1903 per volontà del Commendatore Antonio Riberi, (per una spesa di L. 150.000 circa) e dallo stesso dotato di un patrimonio iniziale di lire centomila per testamento segreto aperto nel 1909. Antonio Riberi, già Deputato al Parlamento per il collegio di Dronero, volle l’ospedale intitolato a suo zio, Riberi Comm. Alessandro, Senatore del Regno, Professore all’Università di Torino, Medico di Vittorio Emanuele II e Carlo Alberto. L’ospedale civile funzionò inizialmente come Congregazione di Carità ed ottenne il riconoscimento della personalità giuridica in “Ente Morale” per regio decreto del 03.11.1910.

Lo statuto organico, datato 05.11.1911, composto di 29 articoli, all’art. 2 così recitava: “L’Ospedale ha per scopo di provvedere al ricovero, alla cura ed al mantenimento gratuito nei limiti dei propri mezzi, degli infermi poveri di ambi i sessi, aventi il domicilio di soccorso nel Comune, a termine di legge, i quali non abbiano parenti obbligati per legge a provvedere alla loro sorte ed in grado di sopperirvi”.
Nel corso della seconda guerra mondiale funzionò come ospedale militare.

Dal 1947 è costituito in I.P.A.B. ed attualmente funziona come Casa di Riposo per le persone anziane e bisognose di cura dell’Alta Valle Maira e dintorni.

Il presidio si suddivide in Residenza Assistenziale Alberghiera (R.A.A.) con una dotazione di 15 posti letto, Residenza Assistenziale (R.A.) con una dotazione di 16 posti letto ed in Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) con una dotazione di 5 posti letto convenzionati con l’ASL 15 dal 16/08/2001.